Un bacio nell’ombra, Laurell K. Hamilton

Un bacio nell’ombra inaugura la nuova serie della Hamilton, basata sulla protagonista Meredith Gentry. Meredith è una principessa sidhe, ovvero appartiene al mondo fatato e nello specifico alla Corte Unseelie. Seconda nella linea di successione al trono, al momento occupato da sua zia, la Regina, dopo il cugino Cell, Meredith è sempre stata trattata come un outsider presso la Corte Unseelie in parte per la sua ascendenza mista che l’ha resa anche mortale, in parte per la mancanza di una mano del potere. Per garantirsi la sopravvivenza a Corte Meredith dovrebbe disporre di molto potere e della volontà di utilizzarlo senza molte remore, invece la sua vulnerabilità la rende succube dei molti duelli a cui la sfidano, duelli perfettamente legali ma in realtà orditi dal cugino Cell che la odia, con il silenzioso beneplacito della Regina, che adora il figlio Cell quanto odia la nipote Meredith.

Per questo Meredith dopo essere sopravvissuta a stento ad un ennesimo duello, decide di trasferirsi nel mondo umano, a Los Angeles e di viverci in incognito prendendo tutte le innumerevoli precauzioni del caso, aiutata dal fatto che l’unico potere vero di cui dispone è un’innata capacità di utilizzare il glamour ovvero la capacità di apparire diversamente da come si è. Un giorno però, durante un’indagine Meredith si trova in una difficile situazione nella quale la sua identità viene svelata, e viene così raggiunta dalle Guardie della Regina, ben intenzionata a farla tornare a Corte per ucciderla. Nonostante Meredith cerchi di fuggire, il tentativo non va a buon fine ed è costretta a tornare a Corte, dove le sorprese sono molte…

Questo nuovo romanzo si dimostra fin da subito molto diverso dalla serie basata sul personaggio di Anita Blake: Meredith Gentry è una donna troppo sensibile in un mondo dove gli intrighi di corte sono all’ordine del giorno, e la sopravvivenza è legata al potere e alla sua esibizione. Una novità, o meglio l’amplificazione di un elemento già presente nella saga della Risvegliante, è l’incredibile sensualità descritta nel libro: nel mondo Faerie il sesso è un elemento alquanto importante, e Meredith discende da cinque dee della fertilità. Non posso dire molto senza rivelare più di quel che è lecito, basti dire che nel romanzo l’azione investigativa è in secondo piano, mentre spiccano gli intrighi di corte in cui in effetti il sesso riveste un ruolo predominante.

Scritto in modo magistrale, con la tensione sempre altissima, e una tensione sessuale altrettanto alta, il romanzo invita a leggere leggere e ancora leggere. Peccato che la trama di per sé sia effettivamente scarsa, che molti particolari relativi a questo nuovo mondo siano ancora oscuri e che il finale sia un po’ “leggero”.
Direi comunque che come primo libro non si possa criticare più di tanto. Vedremo gli sviluppi..

Laurell K. Hamilton. Un bacio nell’ombra
Nord. 2006. 512 pagg. € 18,60. Fantasy.

Annunci

One Response to Un bacio nell’ombra, Laurell K. Hamilton

  1. GONZO ha detto:

    ciao Rospo, sono la gonza bassa nonchè un’amante della serie di Anita Blake, mancano 39 giorni all’uscita del 15° volume della serie e non vedo già l’ora…
    di merry non ho letto niente anche se in realtà lo farò ho già i primi 4 di cui questo è il primo tradotto…la tua recensione mi ha spinto ad accelerare i tempi che, credo, siano maturi…ti farò sapere, a presto

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: